Canto

L’esperienza del canto corale è iniziata nel 2009 sotto la guida della Maestra Francesca Canova.
In poco tempo portatori di disabilità insieme a genitori e volontari hanno formato un gruppo di trentasei coristi dando vita alla corale denominata “Ushac Arcobaleno”.

40

Questa è stata una bellissima esperienza, che continua tuttora, grazie alla quale abbiamo scoperto i benefici del canto corale sul controllo della voce, della respirazione, sul recupero, il mantenimento e lo sviluppo della memoria

Nel coro tutti i componenti hanno un ruolo specifico, importante come quello di tutti gli altri, e ciò ha effetti positivi sulla socializzazione e sull’autostima.